Il Parametro Arredamenti - 26028 - S.S. Paullese ex 415, Km 65 - Sesto ed Uniti - Cremona - 037276041 - email:info@ilparametro.com
Agevolazioni Fiscali Arredamento 50%

Lascia la tua opinione
Home > Blog

Detrazioni fiscali 50% arredamento 2014: Guida Completa

Pubblicato il: 12 lug 2013 da

Guida Agevolazioni Fiscali

DETRAZIONI FISCALI DEL 50% SULL’ACQUISTO DEI MOBILI: TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE SUL “BONUS MOBILI”

E’ stato prorogato per tutto il 2014 il “Bonus mobili” con detrazioni fiscali del 50% sull’acquisto di mobili e elettrodomestici.

Il governo Letta ha riconfermato anche per l’anno 2014 il pacchetto di agevolazioni per le ristrutturazioni edilizie, che prevede detrazioni fiscali pari al 50% sui lavori di risanamento e riqualificazione di immobili effettuate entro il 31 dicembre 2014, che contiene anche un bonus per l’acquisto dei mobili destinati all’arredamento di tali immobili sottoposti a ristrutturazione.

Vediamo nel dettaglio in cosa consiste il ‘bonus fiscale per l’acquisto dei mobili’.

I MOBILI CHE RIENTRANO NELLE DETRAZIONI FISCALI 50%
Il decreto non prevede limitazioni di carattere merceologico, ma, comprende tutti i tipi di arredi – anche quelli realizzati su misura – acquistati con lo scopo di arredare gli immobili oggetto della ristrutturazione edilizia, per poter usufruire delle detrazioni, che ammontano al 50% della spesa, gli arredi devono essere acquistati entro 31 dicembre del 2014, in questo caso farà fede la data sulla fattura o sul bonifico.

l decreto, però, non chiarisce se nelle detrazioni sono comprese anche tappezzerie, porte, lampade o altri complementi d’arredo.

LA QUESTIONE ELETTRODOMESTICI
In seguito all’approvazione di un emendamento al testo di legge originario, anche gli elettrodomestici potranno rientrare nelle agevolazioni fiscali previste dal ‘bonus mobili’, saranno quindi detraibili le spese per l’acquisto di tutti i grandi elettrodomestici come lavatrici, lavastoviglie, frigoriferi (Classe A+), forni (Classe A), ma anche impianti per il riscaldamento come quelli a pompa di calore in questo caso con una detrazione del 65%.

Per conoscere i limiti temporali delle detrazioni fiscali relative agli elettrodomestici occorrerà attendere la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale della legge di conversione del Ddl. 63/2013 contenente la modifica.

I LIMITI DI SPESA
I benefici fiscali previsti nel ‘bonus mobili’ ammontano al 50% della spesa totale sostenuta per l’acquisto degli arredi, il tetto massimo di spesa è stato fissato a 10.000 euro, con detrazioni fino ad un massimo di 5.000 euro, le detrazioni saranno ripartite in 10 rate annue di pari importo

I BENEFICIARI DEL BONUS MOBILI
Potranno usufruire delle detrazioni previste dal ‘bonus mobili’ solo i contribuenti (proprietari dell’immobile ristrutturato) che usufruiscono della detrazione fiscale del 50% sulle ristrutturazioni, il rimborso delle spese sostenute per l’acquisto dei mobili potrà essere richiesto solo nell’ambito delle agevolazioni per la riqualificazione edilizia degli immobili e non diversamente.

COME FARE PER OTTENERE LE DETRAZIONI
Per ottenere i benefici fiscali basta presentare la documentazione relativa alle spese sostenute, quali fatture e bonifici, nell’ambito della dichiarazione dei redditi per l’anno di riferimento, sulla documentazione di pagamento devono essere presenti la causale specifica, la partita Iva o il codice fiscale del destinatario e il codice fiscale di chi paga.

VEDIAMO QUALCHE ESEMPIO PRATICO DI APPLICAZIONE DELLE DETRAZIONI

  1. OPERA DI RISTRUTTURAZIONEI: l Sig. Mario possiede un immobile e decide di ristrutturarlo entro il 31 dicembre 2013, chiede di usufruire della detrazione del 50% per le spese sostenute per i lavori edilizi (max 96.000 euro). Nell’ambito dei lavori di ristrutturazione acquista arredi e elettrodomestici necessari ad arredare l’immobile ristrutturato, Mario potrà usufruire di un’ulteriore detrazione fiscale del 50% (max. 10.000 euro) sulle spese sostenute per l’acquisto dei mobili.
  2. IMMOBILE GIA’ RISTRUTTURATO: Il Sig. Gino possiede un immobile già ristrutturato (prima del 6 giugno 2013) e acquista dei mobili entro il 31 dicembre 2014, in questo caso Gino non ha diritto alle agevolazioni previste dal ‘bonus mobili’.
  3. NESSUN LAVORO DI RISTRUTTURAZIONE: Il Sig. Paolo non effettua nessun lavoro di ristrutturazione di immobili, se decide di rinnovare i mobili presenti nell’immobile di sua proprietà non ha diritto alle agevolazioni.
  4. MANUTENZIONE ORDINARIA: Il Sig. Marco effettua lavori di manutenzione ordinaria quali sostituzione mattonelle, lucidatura pavimenti ecc, acquista anche dei mobili per arredare la casa, anche in questo caso non ha diritto alle detrazioni poiché i lavori di manutenzione ordinaria non sono previsti tra le detrazioni per la ristrutturazione straordinaria di immobili.
  5. RISTRUTTURAZIONE AMBIENTI: Il Sig. Simone effettua lavori di ristrutturazione in cucina, acquista mobili per il soggiorno, per questi ha diritto alle agevolazioni poiché il ‘bonus mobili’ non è vincolato al locale ristrutturato, questo aspetto è comunque ancora soggetto a diverse interpretazioni.
  6. RISTRUTTURAZIONE MULTIPLA: Il Sig. Antonio possiede due immobili, li ristruttura entrambi e li arreda con mobili nuovi,  ha diritto alle agevolazioni fiscali per entrambi gli immobili.

Una piccola nota importante da tenere a mente, i pagamenti devono sempre essere tracciabili per verifica, quindi è necessario utilizzare il bonifico bancario come metodo, così che eventuali controlli possano attestare l’effettiva regolarità dell’operazione.

Se hai già avuto modo di richiedere le agevolazioni fiscali per mobili ed elettrodomestici lasciaci la tua esperienza così potrai aiutare chi è meno pratico ed ha bisogno di una mano.

Con il bonus e le detrazioni fiscali del 50% hai quindi la possibilità di acquistare mobili per la cucina, grandi elettrodomestici ed altri arredi, pagandoli la metà.

Ecco il video dell’agenzia delle entrate che spiega il bonus.

Ecco una infografica che riassume tutte le possibilità.

Infografica Bonus Fiscale Arredamento 2014

Ufficio Stampa
Il Parametro Arredamenti Cremona
S.S. Paullese 415 km 65 – 26028 Sesto ed Uniti (CR)
e:info@ilparametro.com – s:www.ilparametro.com

Devi arredare la tua casa?

CLICCA QUI e CONTATTACI ORA

Argomento: Consigli del venerdì

1 Commento a “Detrazioni fiscali 50% arredamento 2014: Guida Completa”

Lascia una risposta

*

*